Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Febbraio 2020

In attesa della primavera

I bucaneve, i primi annunciatori della primavera, sono già fioriti dalle nostre parti. Anche se secondo il calendario siamo ancora in inverno, nella Valle del Vipava potete già vivere le esperienze con l’aria di primavera. Ci sono comunque alcune particolarità invernali che vi attendono. Catturate questo momento particolare, in cui le giornate si stanno visibilmente allungando e le serate sono ancora abbastanza lunghe per poter esplorare dei sapori autentici e l’ospitalità unica. Qualsiasi cosa deciderete di fare durante il giorno, il modo migliore per concludere la giornata e rendere la vostra esperienza unica, è quello di visitare la tipica cantina vinicola o la trattoria locale. La Valle del Vipava è irresistibilmente attraente. Durante tutto l’anno.

La ricchezza di piatti stagionali

La gastronomia tradizionale è uno dei motivi più frequenti per visitare la Valle del Vipava. Gli amanti di sapori autentici sono entusiasmati dal modo in cui vengono preparati qui i piatti locali, come anche dagli ingredienti di origine locale che per tradizione devono essere quelli di stagione. Sul tavolo non possono mai mancare alcune specialità. Il prosciutto della Valle del Vipava, l’indiscusso re della gastronomia locale, vi invita ad esplorare sapori caratteristici durante tutto l’anno. Dopo lunghi mesi di stagionatura all’aria fresca, la gente del posto lo conserva con cura nelle cantine, dove può attendere ancora per mesi una mano esperta che lo tagli a fettine sottilissime. Ogni deliziosa fettina è un vero ambasciatore del clima unico, della tradizione e dell’arte della lenta stagionatura del prosciutto della Valle del Vipava. In questo periodo, gli amanti dei prodotti di carne possono godersi i sapori delle salsicce e ciccioli freschi che si abbinano perfettamente alle rape nella vinaccia. Si tratta di rape, che le persone locali macerano nelle vinacce di vino, perciò hanno un gusto caratteristico e un colore rosato. Questa meravigliosa specialità culinaria è l’ingrediente principale della preparazione di jota, una minestra di verdure, considerata la rappresentante più caratteristica della cucina tradizionale. Ma la vera ricchezza culinaria di questo periodo è il radicchio goriziano (sukénski régut) con i meravigliosi cespi rossi che ricordano le rose. Questo ortaggio eccezionale, che potete assaporare da dicembre a febbraio, può essere un’ottima insalata. Ma i maestri di cucina locali utilizzano il radicchio per preparare degli ottimi piatti e addirittura dei dolci.

Le sorprese nelle cantine vinicole

Le cantine vinicole sono delle particolarità architettoniche della Valle del Vipava e uno scrigno pieno di segreti. Le cantine tradizionali sono costruite sotto terra, spesso sono appoggiate sulla roccia viva. Le volte in pietra le donano un’immagine caratteristica e aiutano a mantenere la giusta temperatura e umidità. In questi posti ben curati maturano i vini della Valle del Vipava di ottima qualità. Ora è il momento giusto per visitare le cantine, che nelle giornate fredde e ventose offrono anche un rifugio attraente. Cosa potrete assaporare in queste cantine? La scelta è veramente infinita. Diversi tipi di vino, tra cui anche le antiche varietà autoctone, diverse posizioni di vigneti e annate offrono un ventaglio di varietà ad ampio spettro. Qui la ricchezza delle varietà ha solo inizio. Ogni vignaiolo lavora in modo diverso. I vignaioli della Valle del Vipava amano molto esperimentare con la selezione e la mescolanza delle varietà, con la macerazione e con diversi approcci di vinificazione, conservando nel contempo l’antica tradizione vinicola. I risultati sono eccezionali. I vini della Valle del Vipava ottengono degli ottimi risultati sia alle valutazioni nazionali che quelle internazionali, i vini naturali sono tra i migliori del mondo. Non ci sono scorciatoie. Tutta questa diversità e qualità eccezionale la potrete scoprire solo visitando le cantine vinicole della Valle del Vipava e ascoltando i racconti dei vignaioli locali. Le degustazioni di vino sono sempre accompagnate da stuzzichini caserecci, preferibilmente con il già menzionato prosciutto della Valle del Vipava e il pane casereccio. Se siete a corto di tempo oppure come un introduzione educativa all’esplorazione dei vini locali, potete visitare una delle enoteche dove propongono una ricca collezione di tipici rappresentanti dell’offerta enologica del distretto vinicolo della Valle del Vipava.

Attivi. Tutto l’anno.

Non fatevi addormentare dalla ricchezza di sapori. Nella Valle del Vipava, ovunque vi giunga lo sguardo, vi invitano numerosi sentieri escursionistici e ciclistici. La valle vede raramente la neve e anche in quelle rare occasioni la neve si scioglie subito, perciò tutti questi sentieri sono veramente invitanti durante tutto l’anno. Chiedete informazioni al più vicino centro di informazioni turistiche. A piedi o in sella a una bici potete scoprire i punti di interesse culturale e naturale, visitare dei luoghi interessanti oppure esplorare la ricchezza culinaria ed enologica della Valle del Vipava. La nostra natura verde vi sarà grata se lascerete la macchina al parcheggio. Tutti i sentieri e le particolarità locali le potete vivere in modo più bello ed autentico in compagnia della guida locale, perciò non tralasciate le nostre esperienze top, che vi avvicineranno alla Valle del Vipava in un modo autentico e unico. Se dopo il freddo inverno sentite già la mancanza delle imprese adrenaliniche, date uno sguardo al cielo. Nella Valle del Vipava, ogni giornata di sole è anche giornata adatta per volare con il parapendio. Durante tutto l’anno.