Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Novembre 2019

A spasso con uno scopo

La Valle del Vipava è stata inserita tra le top 100 destinazioni sostenibili al mondo. Nella rinomata lista dell’organizzazione Green Destinations si è classificata insieme ad altre destinazioni turistiche slovene che con il loro orientamento sostenibile inseriscono la Slovenia tra le destinazioni più verdi del mondo. Venite a visitare la Valle del Vipava e avventuratevi nelle esperienze che intrecciano la conservazione del nostro ambiente naturale e il nostro autentico stile di vita. Benvenuti nella valle verde, decisa di rimanere tale.

San Martino, cantine aperte e osmizze

I primi di novembre, nel giorno della festa di San Martino, secondo un’antica tradizione il mosto diventa vino e questo è la ragione per il festeggiamento di San Martino, la più grande e più allegra festa contadina dell’anno. Il vino novello è invitante ed è ora dei primi assaggi della nuova annata che inizia già a mostrare le proprie caratteristiche. Per tradizione, gli agricoltori festeggiano insieme a tutti quelli che hanno dato una mano durante la vendemmia. Numerose piccole usanze che accompagnano la festa, conservano la preziosa tradizione strettamente collegata con la natura e che rappresenta una forma di gratitudine per la buona annata. Secondo il modello di questa antica tradizione, numerose feste di San Martino vengono organizzate anche da alcuni paesini della Valle del Vipava. Molto vivace è anche nelle numerose trattorie e osterie. Con la festa di San Martino inizia una serie di eventi vinicoli più popolari, Le cantine vinicole della Valle del Vipava tra San Martino e Natale, che entusiasmano i visitatori con degustazioni di vini locali, ottime pietanze fatte con ingredienti locali e la presentazione di usanze locali. Durante questo periodo aprono le porte anche numerose osmizze, una particolarità locale che permette agli agricoltori di vendere per una settimana o dieci giorni il vino a casa e deliziare i visitatori anche con piatti caserecci. Fino alla fine dell’anno potete cogliere una delle tante opportunità per godervi le prelibatezze caserecce in compagnia della gente del posto. Tutti i visitatori sono benvenuti e contribuiscono a conservare la tradizione locale.

Escursione sulle orme di Matija Vertovec

Ogni anno, la prima domenica di novembre dopo la domenica di San Martino, potete riunirvi agli escursionisti nell’escursione organizzata con il maggior numero di partecipanti che si svolge nella Valle del Vipava. L’escursione sulle orme di Matija Vertovec attraversa i villaggi della Valle del Vipava, dove il sacerdote, vinificatore e autore Matija Vertovec viveva e lavorava, insegnando i viticoltori della Valle del Vipava a fare il vino. Oltre ai piaceri escursionistici l’escursione tradizionale offre un’interessante sguardo nella cultura viticola e vinicola della Valle del Vipava che ha un continuo sviluppo fin dai tempi di Matija Vertovec e che oggi vanta un’eccezionale qualità di vini locali. Lungo il percorso gli escursionisti incontrano una serie di monumenti naturali e culturali, ma anche le persone accoglienti del posto che invitano i visitatori ad assaggiare i prodotti caserecci. Unitevi agli escursionisti, scoprite le particolarità locali e vivete una giornata indimenticabile.

Un albero per Cerje

Nella Valle del Vipava siamo molto orgogliosi della nostra meravigliosa natura. Una gran parte della valle e dei suoi altopiani carsici è area protetta Natura 2000 con un’eccezionale biodiversità. Non solo per le aree protette, la gente del posto si prende cura sistematicamente e insistentemente per tutto l’ambiente naturale. Proprio per questo motivo, perché la conservazione della natura intatta rappresenta un valore importante, siamo rimasti profondamente colpiti per il grande incendio che ha devastato nel mese di agosto quasi 100 ettari di superfice boschiva della natura protetta del Carso Goriziano. L’incendio divampava nelle immediate vicinanze del Monumento commemorativo della pace a Cerje, nel Parco della Pace, dove lungo i resti della prima guerra mondiale passano i noti sentieri della pace. Gli alberi incendiati, persi per sempre, danno al monte panoramico di Cerje un’immagine triste. Nel Monumento della Pace hanno perciò dato il via a un’iniziativa verde intitolata Un albero per Cerje, con la quale raccolgono contributi per l’acquisto degli alberi e per il ripristino del bosco bruciato. Venite a visitare Cerje e a godervi i panorami di una bellezza indescrivibile sulla Valle del Vipava, le Alpi Giulie, la pianura Friulana e il Mare Adriatico. Il Monumento della Pace conserva i preziosi tesori della storia e dell’arte che invitano a visitare. Fatevi una passeggiata anche lungo i sentieri della pace e date un contributo per un albero nuovo. La nostra meravigliosa natura vi sarà grata.