Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Vino

Prova la diversità dei vini della Valle del Vipava

Questo meraviglioso angolo del mondo è stato creato per la vigna. In tempi remoti, gli spostamenti tettonici crearono la valle abbracciata dalle colline e diversi versanti, regalandone la giusta composizione del suolo e un interessante equilibrio dei climi, che forma delle condizioni climatiche uniche. Quando circa due mille anni fa la vite fu piantata per la prima volta, attecchì bene prosperando sino ad allora. Oggi, la Valle del Vipava è un’affascinante area vinicola che attira i viaggiatori con le sue numerose attrazioni naturali e un’eccellente qualità del vino.

  • Vini della Valle del Vipava. Unici.

    Tradizione e conoscenza

    Nei documenti storici risalenti al Medioevo si legge riguardo la qualità e la popolarità dei vini della Valle del Vipava, che venivano elogiati a Vienna e in tutta la monarchia asburgica. Nel 1844 il sacerdote locale Matija Vertovec scrisse il primo libro di tecnica vitivinicola in lingua slovena, e nel 1873 a Slap vicino Vipava fu istituita la prima scuola di viticoltura, seguita dalla cooperativa vinicola a Vipava nel 1894, la prima in assoluto nella Carniola di allora. Oggi, Vipava ospita la Scuola di Viticoltura ed Enologia riconosciuta a livello internazionale. La ricca tradizione e le nuove conoscenze dei giovani vitivinicoltori creano oggi delle storie di vino diverse. I vini della Valle del Vipava sono sempre più apprezzati e ottengono riconoscimenti di prestigio a livello internazionale.

  • Vini della Valle del Vipava. Unici.

    Abbondanza delle varietà

    Una delle più grandi preziosità della Valle del Vipava è la sua ricchezza delle varietà di vino. Qui prosperano i numerosi classici come il merlot, il sauvignon, la ribolla, il cabernet sauvignon e la malvasia. Ma la vera particolarità sono le antiche varietà locali che devono la loro nuova vita alla cura e la conoscenza dei produttori di vino della Valle del Vipava. La più apprezzata è la varietà autoctona zelèn, mentre agli agricoltori piace coltivare anche la pinela. In piccole quantità si trovano nella valle anche le varietà locali come klarnica, poljšakica, pergolin, glera e vitovska grganja. Una diversità vinicola senza paragoni.

  • Vini della Valle del Vipava. Unici.

    Condizioni naturali eccezionali

    La vite ama questi luoghi. Le sue radici raggiungono la profondità del terreno fertile, che si è accumulato sul flysch nel corso dei milioni di anni. La Valle del Vipava ha l’altitudine ideale e un perfetto rilievo naturale per la viticoltura, con le sue numerose collinette e versanti con pendenze diverse. Le influenze del caldo clima mediterraneo dall’ovest e la bora (in sloveno burja), il vento con forti raffiche proveniente da nord–est, creano un clima piacevole per la vite e gli abitanti. Di conseguenza, il raccolto di uva è abbondante, per la felicità dei vitivinicoltori e amanti del vino.

Piccoli vigneti e antiche cantine  

Sulle colline della Valle del Vipava e ai bordi della valle, a volte anche su altitudini più elevate, si trovano i caratteristici vigneti a terrazze. Le viti sono piantate in file perfettamente ordinate, che insieme alle terrazze creano il caratteristico modello paesaggistico. I vigneti sono per lo più piccoli. Le tipiche fattorie locali hanno i propri vigneti dispersi in vari punti, contribuendo così alla varietà del prodotto. Queste sono le fattorie familiari dove la tradizione viene tramandata di generazione in generazione. La ricca tradizione vitivinicola viene integrata con i metodi di produzione moderni creando in questo modo degli ottimi vini che entusiasmano gli amanti del vino in tutto il mondo.

Il vero gioiello della Valle del Vipava sono le sue cantine vinicole, che rappresentano da secoli la parte più importante di ogni edificio agricolo. Le cantine con archi in pietra sono normalmente costruite sotto terra, dove le condizioni per conservare il vino sono giuste tutto l’anno. Nei villaggi locali si possono trovare anche cantine secolari, che ancora oggi sono illuminate solo da candele. La tradizione viene rispettata anche nella ristrutturazione di vecchie cantine o nella costruzione di quelle nuove. La maggior parte delle fattorie dispone all’ingresso della cantina uno spazio dedicato all’assaggio del vino.