Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Patrimonio religioso

Storia e pietre miliari della Cristianità

La leggenda narra che il tremendo vento di bora (burja in sloveno) nel 394 ha cambiato il corso della battaglia del fiume Frigido tra i belligeranti imperatori romani Teodosio I e Flavio Eugenio. La vittoria di Teodosio rappresentò il trionfo finale del cristianesimo all'interno dell'Impero Romano, determinando la sua approvazione come religione ufficiale dello stato.

Vicino al luogo dell’antico campo di battaglia, a Log vicino a Vipava, la Chiesa della Vergine Maria, meta di pellegrinaggi, è stata costruita in un'altra epoca. Dall’altra parte della valle, su Sveta Gora (Monte Santo) sopra Nova Gorica, i pellegrini sono per secoli affluiti al proprio santuario, la grande Basilica di Sveta Gora, con il suo monastero francescano. La Valle del Vipava ospita due monasteri più importanti, il convento dei Cappuccini a Vipavski Križ e il convento francescano di Kostanjevica a Nova Gorica, entrambi i quali custodiscono il prezioso patrimonio culturale. Allo stesso modo, le numerose chiese in tutta la valle conservano affreschi, dipinti, statue, sculture e altre opere d'arte sacra. Un luogo divenuto di recente particolarmente famoso è la Chiesa dei santi Primo e Feliciano a Vrhpolje vicino a Vipava, alla quale è stato dato un maestoso volto nuovo nel 2013 con il completamento di un magnifico mosaico ad opera del frate Marko Ivan Rupnik, fondatore e direttore artistico del famoso Atelier d’arte del Centro Aletti a Roma.