Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Fiumi e sorgenti

L’acqua cristallina della Valle del Vipava

L'acqua è una delle risorse più importanti della Valle del Vipava. Il fiume Vipava che ha dato alla valle il suo nome, è alimentato da numerosi ruscelli che sgorgano ai piedi degli altopiani carsici e delle colline locali. Praticamente ogni villaggio della Valle del Vipava ha una propria sorgente d'acqua. L'acqua pura e cristallina arriva dalla profondità degli altipiani spopolati e quasi primordiali nel loro aspetto. La gente della valle ama le sue acque e le protegge dall'inquinamento. Le sorgenti principali che, grazie alle loro caratteristiche specifiche sono un’importante attrazione naturale, sono particolarmente protette. I ruscelli più piccoli, invece, creano un'immagine straordinaria del paesaggio, quasi da cartolina.

Il fiume Vipava

La sorgente del Vipava è un fenomeno naturale raro e degno di una visita. Proprio ai piedi del versante dell'altopiano del Nanos, nella cittadina di Vipava, il fiume affiora in varie sorgenti che scorrono nel suo letto sotto forma di un delta invertito. Questo tipo di sorgente non ha paragoni in Europa. La piccola cittadina di Vipava è intersecata da sorgenti carsiche e letti del fiume, attraversati da numerosi ponti. Per questa ragione la cittadina di Vipava viene chiamata anche “la Venezia slovena”. Un po’ più avanti da dove l'acqua di tutte le sorgenti confluisce in un unico letto del fiume, anche il ruscello Močilnik e il torrente Bela sfociano nel fiume Vipava. Più a valle, nelle vicinanze di Ajdovščina, un altro affluente, il fiume Hubelj, sfocia nel fiume Vipava, aumentando il livello dell'acqua durante le abbondanti piogge. Il più grande affluente del corso inferiore del Vipava è il ruscello Branica che scorre dagli altipiani carsici. A Miren, il fiume Vipava lascia la Slovenia ed entra in Italia con il nome Vipacco, dove diventa un affluente del fiume Isonzo (Soča). Nonostante un certo numero di affluenti torrenziali, il fiume Vipava è generalmente un fiume lento con sorprendenti meandri creati nel suo corso inferiore. In passato, lungo il fiume operavano numerosi mulini. L'esempio meglio conservato è il Mulino Pekel nei pressi del villaggio di Dornberk.

Il fiume Vipava è particolarmente apprezzato dai pescatori, poiché le sue acque pure ospitano numerose specie di pesci, tra cui la famosa trota marmorata. Gli argini del fiume facilmente accessibili e ricoperti da salici offrono numerosi sentieri che attirano escursionisti e ciclisti. 

Informazioni

Il fiume Hubelj

Il fiume Hubelj, che sorge ai piedi dello strapiombo roccioso sopra Ajdovščina, è un fiume irrequieto. Le precipitazioni lunghe e intense riempiono le due grotte sotterranee e versano enormi quantità d'acqua. In quei periodi, l'intera area intorno alla sorgente del fiume Hubelj diventa una camera d'eco e l’acqua spruzza tutto intorno. Questo spettacolo è una vera attrazione turistica. Il corso superiore del fiume Hubelj ha un letto molto pittoresco, talvolta conficcato in un canyon stretto, è pieno di rocce e tonfani. Un percorso didattico naturalistico è stato istituito sulla riva del fiume che conduce dalla città alla sorgente. A pochi chilometri a valle, il fiume Hubelj diventa affluente del Vipava in una pianura vicino ad Ajdovščina.
L'acqua del Hubelj è di ottima qualità, per questo motivo la sua sorgente rappresenta per oltre un secolo la più grande fonte di acqua potabile della Valle del Vipava. Inoltre, è stata utilizzata come fonte di energia per molto tempo. L'alta portata del fiume Hubelj ha dato origine allo sviluppo dell'industria già nel XVI secolo. Le testimonianze più interessanti del patrimonio industriale sono i resti ristrutturati delle ferriere nei pressi della sorgente del fiume Hubelj. 

Informazioni
Centro informazioni turistiche Ajdovščina

Peculiarità carsiche

Nei luoghi dove si incontrano le rocce provenienti da diversi mondi geologici e alti altopiani entrano in contatto con le pianure della Valle del Vipava, hanno origine sorgenti molto particolari. Un'altra affascinante peculiarità idrica, oltre alle sorgenti carsiche del Vipava e del Hubelj, è la sorgente periodica del Lijak, asciutto per la maggior parte dell'anno, ma sorprende con la sua portata d’acqua dopo le abbondanti precipitazioni. Sopra la sorgente del Lijak si trova il famoso sito di decollo per parapendio e deltaplano.

La vera bellezza carsica è la gola del torrente Bela che separa l'altopiano del Nanos dall'altopiano di Trnovo. Il suo corso superiore ha creato degli incredibili tonfani. Le alte pareti che si innalzano sopra il pittoresco torrente, sono oggi un popolare sito di arrampicata.

A volte la Valle del Vipava sorprende con le sorgenti d’acqua anche lì dove meno te lo aspetti. Uno di questi esempi è la sorgente di Erzelj che vanta numerose piccole, perenni e quindi preziose sorgenti sulle colline sopra la valle. Un percorso escursionistico interessante è stato allestito lungo le sorgenti.