Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Attrazioni naturali

Riserve naturali della Selva di Trnovo 

La Selva di Trnovo (il Trnovski gozd), che costituisce l’estremo nord-ovest delle Alpi Dinariche, è un vasto altopiano carsico cosparso da monti e valli, grotte, voragini e altri caratteristici fenomeni carsici. La sua cima più alta è il Mali Golak, che con i suoi 1495 metri è anche la vetta più alta che domina la Valle del Vipava. L’area d’interesse geologico, la selva rigogliosa e le cime spoglie attirano la curiosità di numerosi escursionisti e ciclisti. La Selva di Trnovo ha due riserve naturali.
 
La riserva naturale “Golaki in Smrekova draga” si estende su un’area di cime spoglie, dove hanno trovato rifugio alcune specie di piante protette e numerosi animali selvatici. Particolarmente interessante è la dolina carsica Smrekova draga, un esempio tipico di depressione fredda con inversione climatica e vegetazionale.

Nella riserva naturale di Paradana invece si trova la Grande grotta di ghiaccio, famosa in tutto il mondo per la classica descrizione di inversione vegetazionale. Nella grotta ci sono enormi quantità di ghiaccio perenne, che in passato veniva venduto alle città, a volte addirittura trasportato con le navi fino in Egitto.

Il monumento naturale di Smrečje è un altro esempio estremamente interessante di depressione fredda con inversione termica e vegetazionale. Questa riserva è completamente affidata ai processi naturali, il che le consente di rimanere intatta.

Informazioni
Centro informazioni turistiche Ajdovščina e Centro informazioni turistiche Nova Gorica

Miracoli della natura sul Gora

La parte orientale dell'Altopiano di Trnovo, denominato Gora dalla gente del posto, è un paesaggio idilliaco attraversato da muri in pietra che una volta delineavano le proprietà. Ai margini del Gora, da dove si aprono dei bellissimi panorami sulla Valle del Vipava fino al Mare Adriatico, ci sono numerosi sentieri escursionistici che portano gli escursionisti fino alle aree protette e alle rinomate bellezze naturali.

La finestra naturale di Otlica (Otliško okno) è un ponte naturale nei pressi del villaggio di Otlica, che si è formato in seguito a una forte faglia tettonica. Una cavità rocciosa alta 12 m e larga 7 m, è il prodotto della disgregazione e dell’erosione delle rocce. La finestra naturale è una meta escursionistica popolare, che regala una veduta inusuale sulla valle attraverso la finestra.

"La legenda narra che il foro nella roccia fu creato quando il diavolo si mise sulle spalle troppo peso e cadde infilando le corna nella roccia creando così il foro."

Nei pressi del villaggio di Kovk si trovano due aree protette. Nella roccia calcarea del Giurassico inferiore si trovano i giacimenti fossiliferi di idrozoi. Lungo la strada numerosi visitatori vengono rapiti dai profondi campi solcati ben sviluppati, formatisi nei spessi strati di roccia calcarea del Giurassico inferiore, che sono un caratteristico esempio del rilievo di microforme carsiche.

Informazioni
Centro informazioni turistiche Ajdovščina

Sorgenti d'acqua

Grandi spostamenti geologici che formarono il rilievo odierno della Valle del Vipava, crearono dei contatti particolari di rocce con permeabilità molto diverse, dove oggi si può ammirare delle imponenti e inusuali sorgenti d’acqua.

Il fiume Vipava non ha una sorgente sola, ma sgorga in un sistema ramificato di sorgenti. Ci sono sette sorgenti permanenti e almeno sette altri temporanei che formano la famosa sorgente a delta, unico in Europa. Le pittoresche sorgenti carsiche con acqua potabile pulita, che si trovano lungo i sobborghi rocciosi della cittadina Vipava, regalandole un’immagine inconfondibile.

Il fiume Hubelj sorge sotto i ripidi pendii dell’Altopiano di Trnovo sopra Ajdovščina. Quando il livello d’acqua è elevato, la vista sulla sorgente del torrentizio fiume Hubelj è semplicemente magnifica. La sorgente più alta che crea una cascata fino a 50 metri letteralmente rimbomba, quando le grosse quantità d’acqua scendono nel pittoresco letto del fiume.

Il ruscello Lijak è famoso per l’inusuale dinamica della sua sorgente, che si attiva solo dopo le abbondanti piogge sopra l’Altopiano di Trnovo. Il letto del fiume è per la gran parte dell’anno asciutto, e la sorgente periodica rappresenta una particolarità naturale.

Leggi di più

Il paesaggio protetto sul Nanos

La parte alta della Valle del Vipava è chiusa dal Nanos, un altopiano carsico che con le sue ripide pendenze dà origine al caratteristico margine della valle. La superficie dell’ampio altopiano, lungo 12 km e largo fino a 6 km, è tipicamente carsica, caratterizzata da valli, doline e mammelloni. Con 1313 m di altezza, il Suhi vrh è la cima più alta. Grazie ai suoi numerosi e ben curati sentieri, il Nanos si colloca tra i monti più popolari della Slovenia. Inoltre, negli ultimi anni è diventato anche meta di molti mountain bikers. L’area del versante meridionale e occidentale del Nanos è stata dichiarata parco naturale per le numerose peculiarità botaniche e la sua natura incontaminata.

Informazioni
Centro informazioni turistiche Vipava

Il versante meridionale della Selva di Trnovo

L’intera area del versante meridionale della Selva di Trnovo (Trnovski gozd), partendo da Lijak, passando per Črniče fino al paese Stomaž, è un’area naturale protetta. Nelle pareti ripide è possibile osservare interessanti fenomeni climatici e geomorfologici. L’area è inoltre nota per essere un importante luogo di crescita di flora e fauna. Particolarmente interessanti sono i giacimenti fossiliferi di animali.

Il principale sito di interesse di quest’area è Skozno, un ponte naturale sopra il torrente Lijak, sul margine scosceso della selva del Trnovski gozd, da cui si può ammirare una splendida vista sulla Valle del Vipava e sul Friuli. Il ponte naturale si è formato insieme alla piccola grotta sotto la parete, in cui è stato creato un percorso ad anello. Sopra il paese Črniče si trova un altro luogo di interesse che vale la pena visitare, ovvero una gola con pareti ripide e precipizi, scavati nelle rocce dal torrente Konjščak.

Informazioni
Centro informazioni turistiche Nova Gorica e Centro informazioni turistiche Ajdovščina

I fossili

Nell’Era terziaria un mare copriva l’odierna Valle del Vipava. Di conseguenza, i margini della Valle del Vipava e le sue colline sono costituiti soprattutto da rocce sedimentarie del Terziario, flysh, pietra arenaria e rocce calcaree. Sugli altipiani più alti predominano le rocce di origine più antica, ma l’intera area è piena di fossili che testimoniano l’esistenza della vita risalente a milioni di anni fa. I fossili si possono osservare ovunque, sia nella valle che in quota. Gli esemplari più belli di coralli e conchiglie fossilizzati, di cui alcuni rinvenuti per la prima volta sul suolo sloveno, nonché numerose scoperte come il frammento fossilizzato di un dente di squalo, sono custoditi nella straordinaria collezione di fossili di Stanislav Bavčar, in esposizione al Museo di Ajdovščina.

Informazioni
Centro informazioni turistiche Ajdovščina