Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

La bora

Il possente vento della Valle del Vipava 

La bora (in sloveno burja) è un forte vento nord-orientale che ha una grande influenza sulla vita nella valle. La leggenda narra che una volta ha addirittura invertito la ruota della storia. Nonostante le sue raffiche capovolgono e portano via tutto quello che non è ben fissato, la gente del posto adora questo vento che pulisce l’aria e disperde le nuvole. Le forti burrasche di bora sono una vera e propria attrazione per i visitatori della Valle del Vipava in cerca di adrenalina.

Il fenomeno naturale

Sopra la Valle del Vipava la bora soffia soprattutto quando l’alta pressione sopra l’Europa Centrale spinge l’aria fredda dell’entroterra attraverso i monti nelle pianure. Dai pendii del Gora, Čaven e Nanos scende a raffiche verso la valle. Sopra i monti si trattengono le caratteristiche nuvole, chiamate dalla gente locale kape (che significa cappelli), oppure zastava (che significa bandiera). Nel frattempo, in tutte le altre parti della valle, il cielo è sereno. A volte, invece, la bora è generata anche da un ciclone che in questo caso porta la pioggia. Le raffiche spesso superano i 200 km/h, la velocità più alta non ufficiale della raffica è di 235 km/h. La bora soffia sovente nei mesi invernali, ma può presentarsi anche in altre stagioni.

"La leggenda narra che nell'anno 394 la bora ha cambiato il corso della battaglia, che si svolgeva nell’alta Valle del Vipava tra i belligeranti imperatori romani Teodosio I e Flavio Eugenio. La vittoria di Teodosio rappresentò il trionfo finale del cristianesimo all'interno dell'Impero Romano."

Vivere con la bora

Nessun visitatore resta indifferente quando il vento soffia dai monti verso la valle. Per quelli che si incontrano per la prima volta con la bora, le forti raffiche possono sembrare un po’ spaventose. Ma la gente del posto la gestisce senza problemi. Le case e i villaggi sono costruiti in modo tale da resistere alla bora. Le tegole dei vecchi tetti sono appesantite da sassi, gli ingressi nelle case si trovano di solito ai lati protetti dal vento. Quando la bora raggiunge le velocità elevate, ostacola il traffico. In queste condizioni è vietato il transito alle roulotte.

Esperienze speciali

E proprio in queste condizioni così speciali, quando la bora supera i 100 km/h, possiamo concederci delle esperienze molto interessanti, come ad esempio la salita sul margine ciglio del monte Gora. I piedi del versante, dal quale soffia la bora, è completamente protetto dal vento e solo il fruscio che arriva dalla sommità delle chiome di alberi indica che sta succedendo qualcosa sulla vetta.  Una volta raggiunta la cima, la bora mostra tutta la sua forza. Stando in piedi si ha la sensazione di stare per essere spazzati via. Ma senza paura! La bora non spazza via le persone, ma può essere molto divertente provare a lasciarsi andare. L’aria pulita, i capelli disordinati e i nasi e le guance arrossite – questi sono gli effetti più comuni della bora nella Valle del Vipava.

"Ci sono tantissime barzellette che si raccontano sulla bora e gli abitanti locali. La più famosa e curiosa è quella riguardo la scala di velocità della bora: a 50 km/h gli abitanti locali aprono le finestre per arieggiare la casa, a 80 km/h fanno uscire i bambini a prendere un po’ di aria fresca e a 150 km/h dicono “c’è parecchio vento oggi”."