Informazioni Tema del mese Meteo Eventi
Esperienze top
x

Usi e costumi

La ricchezza delle tradizioni

Nella fertile Valle del Vipava la maggior parte delle usanze popolari, conservate fino ad oggi, sono strettamente collegate con la produzione di vino, ma anche con i metodi di vendita dei prodotti agricoli. Per lunghi secoli la vita nella valle dipendeva tanto dall’imprevedibile natura, perciò i prodotti agricoli erano molto preziosi, la loro raccolta, invece, un motivo per celebrare. Le usanze più straordinarie sono ancora vive. L’eredità popolare ha dato vita a interessanti eventi tradizionali che portano nella Valle del Vipava numerosi visitatori.

La Vendemmia

Per molti la vendemmia rappresenta la più bella festività dell’anno. I viticoltori della Valle del Vipava vendemmiano con estrema attenzione, sempre a mano e solo quando i grappoli rilasciano il migliore succo. Questo richiede tante mani laboriose di raccoglitori che non vedono l’ora di passare del tempo insieme nel vigneto e divertirsi al tradizionale festeggiamento che si svolge alla fine della dura giornata di lavoro. Il prosciutto crudo con il pane fresco fatto in casa come merenda nel vigneto e alla conclusione gli squisiti vipavski štruklji (struccoli con ripieno di noci, ricotta, uvetta e zucchero). Nessuna vendemmia può finire senza i piatti tradizionali che fanno venire l’acquolina in bocca.
A volte, le aziende agricole più grandi accettano anche i visitatori casuali che vogliono cimentarsi nella raccolta dell’uva. Se siete interessati a vivere la vera vendemmia di Vipava, informatevi presso il centro informazioni turistiche. Il clima festoso attende al più grande evento socio-culturale della stagione, la tradizionale Vendemmia di Vipava.

Informazioni: Centro informazioni turistiche Vipava, Centro informazioni turistiche Ajdovščina

La Festa di San Martino

Secondo la tradizione popolare il giorno di San Martino, ovvero l’11 novembre, ogni mosto diventa vino. Quando dopo la vendemmia arriva quel giorno tanto atteso e il vino è pronto per i primi assaggi, nelle cantine della Valle del Vipava si respira un clima di gioia. L’usanza vuole che a San Martino i padroni di casa invitano nella loro cantina tutti quegli amici e conoscenti che hanno dato una mano alla vendemmia. Il tavolo è colmo di squisitezze fatte in casa, e i bicchieri traboccano di vino novello. Nei villaggi della valle risuonano le canzoni che come il vino rappresentano un segno riconoscibile della Valle del Vipava.
All’inizio di novembre, la Valle del Vipava ospita una miriade di feste di San Martino, organizzate da aziende agricole, villaggi, alcune trattorie e organizzazioni turistiche.

Eventi nella Valle del Vipava
Informazioni

Osmizze e cantine aperte

Il diritto che concede ai viticoltori la vendita, durante il periodo di otto giorni, del proprio vino direttamente a casa, è diventato nella Valle del Vipava un’usanza risalente al XVIII secolo chiamata osmizze. Oggi, per un periodo che può durare da sette a dieci giorni, i viticoltori spalancano le porte delle proprie cantine e invitano gli amanti del vino ad assaggiare i piatti caserecci e il vino della casa.

Osmizze nella Valle del Vipava

Forse è proprio quest’usanza che ha dato vita a un’usanza più recente, che vede gli agricoltori anche in altre opportunità invitare nelle proprie cantine e al tavolo ricco di prelibatezze ospiti e acquirenti dei loro prodotti. La stagione più amata delle cantine aperte nella Valle del Vipava è nel tardo autunno, da San Martino a metà novembre fino a Natale. Nell’alta Valle del Vipava già da anni viene organizzato un evento che collega tutte le cantine aperte, creando così un avvenimento molto interessante.

Eventi legati alla tradizione locale dei carrettieri

I carri trainati da cavalli, che fino allo scorso secolo erano il principale mezzo di trasporto, si possono ancora vedere circolare per le strade della Valle del Vipava. La tradizione dei carrettieri, che trasportavano vino e prodotti locali dalla valle alle città distanti, è ancora viva, proprio come la tradizione di coloro che trasportavano legno dalla Selva di Trnovo (il Trnovski gozd). Gli eventi tradizionali sono il luogo in cui gli appassionati di cavalli e di antiche tradizioni si riuniscono con i propri cavalli ricoperti di decorazioni festive per ricreare così le tradizioni di una volta. Ma durante una qualsiasi bella giornata di sole può anche capitare di vedere un carro trainato da un cavallo pavoneggiarsi lungo una stradina del paese ...

Eventi interessanti legati alla tradizione dei carrettieri: 

  • Furengail trasporto del palo per l’albero di maggio è una festa tradizionale che dura diversi giorni e rappresenta l’abbattuta e il trasporto dell’albero di maggio dal Trnovski gozd fino a Nova Gorica. Informazioni: Centro informazioni turistiche Nova Gorica
  • La furenga di Martino è una dimostrazione del trasporto del vino che inizia a Šempeter, passa per Vrtojba e attraversa il confine con l’Italia, dove si ferma anche a Sant’Andrea, Savogna d’Isonzo e Gorizia. La dimostrazione si conclude a Šempeter con la benedizione del vino nuovo e il saluto del sindaco. Informazioni
  • La cerimonia di Benedizione dei cavalli a Vipava il giorno di Santo Stefano è una manifestazione tradizionale che segue un’antica usanza ed è uno dei più noti eventi con cavalli in Slovenia. Informazioni: Centro informazioni turistiche Vipava